17/05/2017

MODA , CULTURA, ARTE, GUERRA E AMORI ALLA CORTE DI GUIDOBALDO DA MONTEFELTRO

locandina mostra

MODA , CULTURA, ARTE, GUERRA E AMORI ALLA CORTE DI GUIDOBALDO DA MONTEFELTRO

Biblioteca di Inveruno – Sala F. Virga
La mostra prende spunto dal romanzo di Luciana Benotto “Il Duca e il Cortigiano. Imprese d’arme e d’amore”

Inaugurazione 30 maggio 2017 ore 18.30

Visitabile il 30 e 31 maggio negli orari di apertura della biblioteca
In collaborazione con il Comune di Inveruno a cura degli studenti dell'Istituto IPSIA Marcora
Mostra organizzata da Valentina La Gala e Luciana Benotto
Costumista:Serena Brigante
Assistente costumista: Patrizia Cesareo

IL LIBRO

In pieno Rinascimento si ripercorrono le vicende legate ai nomi della famiglia Borgia, alla conquista dei feudi dell’Italia Centrale e a quella del Montefeltro, duchi di Urbino , strenui oppositori alle mire di supremazia ordita dal papato. Ai continui giochi di potere, i contrasti, le strategie di espansione territoriale e i dettagliati resoconti dei fatti accaduti durante l’inizio del Cinquecento in ItaliaIn questo panorama resiste l’ideale di giustizia e l’amor cortese che spingono Don Ferrante d’Aragona figlio illegittimo di Alfonso I di Napoli nelle braccia di Aura Middelburg giovane ceramista.

LA MOSTRA

La mostra che prende spunto dal Romanzo di Luciana Benotto, la cui trama avvincente ha stimolato la fantasia e la creatività di alcune insegnanti del corso Moda e Grafico dell’Istituto Ipsia Marcora di Inveruno e delle studentesse di terza e quarta Moda e degli studenti di quinta A produzione. Il desiderio di ricostruire l’atmosfera di quel periodo ha spinto le ideatrici a realizzare costumi tratti dai dipinti di Raffello e Piero della Francesca che raffigurano alcuni personaggi del romanzo, costumi che sono stati indossati dai ragazzi per effettuare le fotografie che compaiono nei pannelli esposti e che durante l’inaugurazione saranno indossati da loro stessi. Osservando gli scatti si scopre che i giovani interpreti hanno una particolare somiglianza con quelle donne e uomini di cinquecento anni fa, tanto che paiono usciti per magia dalle pagine del libro stesso. Per far rivivere il passato le alunne hanno realizzato disegni che mettono in risalto i tessuti usati per gli abiti di moda all’epoca. Nella mostra sono esposte anche foto del backstage che mette in risalto l’impegno, la fatica, la serietà ma al tempo stesso il divertimento di tutti coloro che hanno collaborato alla mostra.
[torna in alto]