martedì, 16 gennaio 2018 [1] Mappa del sito [2] Stile pagine [3] Pagine visitate
23/02/2017

Bando Regionale "Infrastrutture verdi a rilevanza ecologica e di incremento della naturalità"

Si comunica che il 30 dicembre 2016 è stata pubblicata (B.U.R.L. S.O. n 52) la d.G.R. n. 13767/2016 che ha approvato il bando "Infrastrutture verdi a rilevanza ecologica e di incremento della naturalità".
Il bando ha una dotazione finanziaria di 4 milioni di euro a valere sul “Fondo aree verdi” che nasce, in Lombardia, grazie all’introduzione di una maggiorazione sul contributo di costruzione a compensazione dello sfruttamento della risorsa suolo, previsto dall’art. 43, comma 2 bis nella legge regionale di Governo del territorio n.12/2005.

Gli interventi promossi, a favore della collettività, sono di natura agroforestale e di incremento della naturalità, finalizzati ad incentivare l’infrastrutturazione verde del territorio lombardo.

Una misura di finanziamento rivolta a persone fisiche o giuridiche di diritto privato e persone giuridiche di diritto pubblico, proprietarie di terreni, in ambiti di pianura e collina secondo classificazione ISTAT.

I principali requisiti essenziali per essere ammessi alla selezione sono:
  • essere proprietari dei terreni da destinare agli interventi;
  • impegnarsi a non trasformare le superfici oggetto di intervento;
  • detenere la piena disponibilità e accessibilità delle aree oggetto di intervento e la relativa cantierabilità;
  • garantire la fruizione e l’accessibilità pubblica o comunque la funzione pubblica dell’opera finanziata e senza ricavo di alcun reddito dalla gestione dell’intervento.
I beneficiari pubblici devono:
  • non esercitare attività economica derivante dal materiale legnoso eventualmente prodotto con la presente agevolazione;
  • non esercitare alcun tipo di attività commerciale che possa derivare dall'attuazione degli interventi realizzabili con la presente agevolazione (ad esempio, locazione delle aree per attività ricreative, pesca, caccia, ecc. o di non fornire essi stessi tali attività sul mercato);
Gli interventi finanziabili sono suddivisi nelle seguenti tipologie:

da A) a D) Bosco – Sistema verde a prevalenza di bosco – Sistema verde con bosco complementare – Sistema verde lineare: spesa massima ammissibile 30.000 euro/ettaro per la realizzazione e 12.000 euro/ettaro per la manutenzione triennale;

E) recupero della brughiera: spesa massima ammissibile 250.000 euro a progetto;

F) ripristino di suolo fertile: spesa massima ammissibile 200.000 euro a progetto;

G) acquisto di terreni (solo beneficiari pubblici) da destinare alla realizzazione delle tipologie di intervento di cui alle lettere precedenti: spesa massima ammissibile 200.000 euro più 1.500 euro per la spese notarili;

H) combinazione degli interventi di cui alle lettere precedenti (escluse B+C ed F+G)

Le superfici minime da realizzare sono diverse a seconda della tipologia di intervento e precisamente: 0,5 ettari per la E); 1,00 ettaro per C)- D)- G)- H); 3, 00 ettari per A) e B).

Superficie massima ammissibile 20 ettari.

Nessuna superficie minima è prevista per la tipologia F).

La domanda va inoltrata, dal 1 settembre 2017 al 30 ottobre 2017, unicamente tramite P.E.C., alla Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia all’indirizzo: agricoltura@pec.regione.lombardia.it.

L’istruttoria della domanda è in capo alla Direzione Generale Agricoltura che si avvale degli Uffici Territoriali Regionali – Struttura Agricoltura, foreste, caccia e pesca, competenti per territorio.

Il bando è consultabile sulle pagine web della Direzione Generale Agricoltura all'indirizzo:
http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/enti-e-operatori/agricoltura/fondo-aree-verdi/infrastrutture-verdi-rilevanza-ecologica-incremento-naturalita/infrastrutture-verdi-rilevanza-ecologica-incremento-naturalita
[torna in alto]