domenica, 19 novembre 2017 [1] Mappa del sito [2] Stile pagine [3] Pagine visitate
24/04/2016

Il Saluto del Sindaco per il 71° anniversario della Liberazione




Il 25 aprile è una data molto importante per l’Italia!

Oggi celebriamo infatti la Liberazione dalla guerra, dall’oppressione, la Liberazione da una delle fasi più buie della Storia umana.
Il 25 aprile è una data simbolo, il simbolo del punto più alto della Politica italiana fatta dai Cittadini.
Fare Politica significa infatti occuparsi della propria Comunità e chi meglio di quei Cittadini ci ha dato l’esempio del più alto interesse per la propria Comunità.
Donne e uomini, ragazze e ragazzi che, convinti della bontà delle proprie idee, hanno tramutato quest’ultime in azione, in comportamenti, in fatti concreti talvolta a costo della propria vita.
Tutto questo è stato fatto per l’amore verso la propria Nazione, per l’amore verso le generazioni che dopo di loro sarebbero arrivate.
Migliaia e migliaia di Cittadini Consapevoli hanno permesso a noi, quest’oggi, di poter celebrare il 71esimo anniversario dalla Liberazione.
È importante per noi conoscere quello che è stato così come è importante insegnarlo ai nostri ragazzi.
Ma tutto ciò non basta, o forse, non basta più.
Oggi tocca a noi essere Cittadini Consapevoli, tocca a noi impegnarci ed agire per il bene e per l’amore che abbiamo per la nostra Comunità presente e futura. Tocca a noi, attraverso il nostro esempio, insegnare ai nostri ragazzi cosa vuol dire oggi essere Cittadini Consapevoli.
“La bontà delle idee si misura con i fatti, non con le parole!” ha dichiarato in un’intervista una partigiana in un video presentato dall’Anpi di Inveruno ai ragazzi delle nostre terze medie. Quanto è vero!
La Democrazia e la Libertà sono importanti eredità che abbiamo ricevuto, eredità che abbiamo il dovere di tramandare.
Lo dobbiamo a noi stessi, lo dobbiamo ai nostri figli, lo dobbiamo a chi ha lottato per noi, lo dobbiamo a chi nel mondo ancora cerca, lotta, scappa, muore per la Democrazia e la Libertà.
Non rimaniamo chiusi nelle nostre vite.
Non rimaniamo sordi ed indifferenti verso le atrocità, distanti verso chi ha bisogno, impauriti verso il diverso. Abbattiamo i muri che costruiamo nella nostra quotidianità perché solo in questo modo, tutti assieme, continueremo quel percorso di costruzione di una Società umana e libera iniziato dai nostri Padri.

Buon 25 aprile a tutti!

Il Sindaco
Dott.ssa Sara Bettinelli
[torna in alto]