venerdì, 24 novembre 2017 [1] Mappa del sito [2] Stile pagine [3] Pagine visitate
  • Sei qui:
CONTRASSEGNO PARCHEGGIO PER DISABILI

Dal 15 settembre 2012 è stato introdotto in Italia il nuovo “contrassegno di parcheggio per disabili”, l’autorizzazione rilasciata dai Comuni, dopo specifico accertamento sanitario, per agevolare la circolazione e la sosta di veicoli al servizio di persone invalide con capacità di deambulazione impedita, o sensibilmente ridotta, e a persone non vedenti.

Il nuovo contrassegno è valido, oltre che su tutto il territorio nazionale, anche negli altri paesi comunitari perchè è conforme al “contrassegno unificato disabili europeo”.

Il nuovo contrassegno è identificato dal simbolo internazionale dell’accessibilità bianco su fondo azzurro. Nel retro del contrassegno, oltre ai dati anagrafici, sarà aggiunta la foto e la firma del titolare.

Il contrassegno per disabili:
  • deve essere esposto, in originale, nella parte anteriore del veicolo, in modo che sia chiaramente visibile per i controlli, pena l’erogazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente, anche se titolari del permesso;
  • è strettamente personale;
  • potrà essere ritirato in qualsiasi momento per accertati abusi;
  • dovrà essere aggiornato in caso di cambio di residenza dell’intestatario;
  • dovrà essere riconsegnato in caso di decesso dell’intestatario.
La sostituzione del vecchio contrassegno (arancione) con quello nuovo dovrà avvenire entro 3 anni dalla data del 15 settembre 2012.
Durante il periodo transitorio di tre anni i permessi già rilasciati resteranno validi, ma in sede di rinnovo verrà rilasciato il nuovo modello.

A COSA SERVE
Il contrassegno invalidi consente di:
  • sostare gratuitamente nelle aree destinate appositamente alle persone con disabilità;
  • circolare nelle zone a traffico limitato e nelle aree pedonali ove sia autorizzato l’accesso ad almeno una categoria di veicoli preposti a servizi di pubblica utilità;
  • circolare liberamente nelle corsie riservate ai mezzi di trasporto pubblico dove previsto dalla normativa locale;
  • sostare gratuitamente nelle aree riservate ai residenti, dove previsto dalla normativa locale.
CHI PUO’ RICHIEDERLO
Beneficiari sono le persone in possesso di:
  • verbale di invalidità rilasciato dalla Commissione Medica per l’accertamento delle invalidità civili dell’ASL di competenza con uno dei seguenti codici: 05, 06, 08, 09 (circolare del 25.06.2004 prot. H1.2004.0036432);
  • certificato medico legale di deambulazione sensibilmente ridotta rilasciato dall’ASL di competenza.
La richiesta può essere presentata personalmente o da una persona munita di delega scritta e copia di documento di identità della persona con disabilità. Il richiedente deve essere in possesso di un documento di identità in originale.

DOVE SI RICHIEDE
La documentazione necessaria per richiedere il contrassegno deve essere consegnata a:
Ufficio Polizia Locale
Via Sen. G. Marcora, 38/40
orari di apertura: dalle 9,00 alle 12,15 il lunedì e dal mercoledì al venerdì
dalle 16,45 alle 17,45 dal lunedì al giovedì

DOCUMENTI NECESSARI PER IL RILASCIO DEL CONTRASSEGNO
Il richiedente deve consegnare la richiesta di rilascio del contrassegno permanente o temporaneo (a seconda dei casi) debitamente compilata e sottoscritta con allegati:
  • originale + copia fotostatica del verbale di invalidità rilasciato dalla Commissione Medica per l’accertamento delle invalidità civili dell’ASL di competenza con uno dei seguenti codici: 05, 06, 08, 09 (circolare del 25.06.2004 prot. H1.2004.0036432);
oppure, in alternativa
  • originale certificato medico legale di deambulazione sensibilmente ridotta rilasciato dall’ASL di competenza;
  • fotocopia documento di identità del richiedente (se l’atto non è sottoscritto in presenza del pubblico ufficiale o dell’incaricato di pubblico servizio);
  • n. 1 foto a colori formato tessera;
  • eventuali documenti relativi alle note 1 e 2 del fac-simile di domanda.
SCADENZA DEL CONTRASSEGNO
Se l’invalidità è permanente dura 5 anni, se temporanea è pari al periodo di invalidità attestata dalla certificazione dell’ASL di appartenenza.

RINNOVO DEL CONTRASSEGNO
Per rinnovare un contrassegno, permanente o temporaneo, il richiedente deve consegnare la richiesta di rinnovo debitamente compilata e sottoscritta con allegati:

contrassegno permanente:
  • certificazione medica del proprio medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio;
oppure, in alternativa:
  • originale + copia fotostatica del verbale di invalidità rilasciato dalla Commissione Medica per l’accertamento delle invalidità civili dell’ASL di competenza con uno dei seguenti codici: 05, 06, 08, 09 (circolare del 25.06.2004 prot. H1.2004.0036432), corredata da una dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante che il verbale non è stato revocato o rivisto successivamente al primo rilascio;
contrassegno temporaneo:
  • originale di nuovo certificato medico legale di deambulazione sensibilmente ridotta rilasciato dall’ASL di competenza;
  • fotocopia documento di identità del richiedente (se l’atto non è sottoscritto in presenza del pubblico ufficiale o dell’incaricato di pubblico servizio);
  • n. 1 foto a colori formato tessera;
  • contrassegno scaduto;
  • eventuali documenti relativi alle note 1 e 2 del fac-simile di domanda.

DUPLICATO DEL CONTRASSEGNO
Nel caso il contrassegno sia stato smarrito o rubato è possibile richiederne un duplicato semplicemente consegnando l’apposito modulo di richiesta all’Ufficio Polizia Locale, unitamente alla copia della denuncia di smarrimento o furto, oppure il contrassegno deteriorato, con nuova foto tessera.

DOVE NON E’ POSSIBILE SOSTARE CON IL CONTRASSEGNO
Il contrassegno invalidi, anche se esposto, non autorizza alla sosta nei luoghi dove questa è vietata dalle principali norme di comportamento (marciapiedi, spazi per i mezzi pubblici, in corrispondenza o prossimità delle intersezioni, contro il senso di marcia, sugli attraversamenti pedonali e ciclabili, sulle piste ciclabili, negli spazi riservati ai mezzi di soccorso e di polizia e in ogni luogo dove la sosta rechi comunque grave intralcio).

CIRCOLAZIONE IN ZONE A TRAFFICO LIMITATO DEL COMUNE DI MILANO
Per la circolazione nelle Zone a Traffico Limitato del comune di Milano è necessario comunicare le targhe delle vetture usate abitualmente dal titolare del contrassegno, utilizzando l'apposito modulo scaricabile dalla presente scheda.

MODULISTICA
[torna in alto]