lunedì, 23 ottobre 2017 [1] Mappa del sito [2] Stile pagine [3] Pagine visitate

A.A.P.I.

Associazione Amici dei Pompieri di Inveruno

A Inveruno tutti riconoscono un suono inconfondibile: quello acuto, prolungato, intenso, della sirena che chiama a raccolta i vigili del fuoco, per incendi o emergenze in luogo o nei paesi vicini.

logo dell'associazione AAPI

Il 1° settembre 1861 un grosso incendio si sviluppa nella vicina Cuggiono: si chiede l’intervento dei pompieri inverunesi. All’epoca non c’era ancora il telefono a Inveruno, e non c’era neanche l’autopompa. C’era però un corpo di volontari dotato di una “macchina idraulica” con stantuffi che, azionati a mano, servivano a far funzionare la pompa collegata al serbatoio contenente acqua.

Quando scoppiava un incendio, veniva avvisato il sagrestano il quale chiamava i volontari lavoratori alla macchina idraulica suonando la campana “a martello”.

Le case del nostro paese erano meno sicure di quelle attuali: erano costruite prevalentemente con strutture in legno e il riscaldamento era ottenuto con il fuoco di fascine e ciocchi di legna secca che bruciavano nel camino.

Le occasioni di incendio erano quindi numerose; si aggiunga poi che in ogni cortile e su ogni cascina c’erano paglia, fieno, e legna accatastata per l’inverno.

La costituzione del corpo volontari nacque da un comprensibile senso di autodifesa: lo spirito di sacrificio e di solidarietà si consolidò nel tempo, tramandandosi per generazioni, tante volte anche di padre in figlio.

Nel 1994, sei soci fondatori costituiscono l’Associazione Amici dei Pompieri di Inveruno che ha come scopo principale quello di favorire lo sviluppo e l’operatività del distaccamento dei Vigili del Fuoco e di svolgere attività di Protezione Civile sul territorio comunale.

Attualmente l’associazione è costituita da 49 soci volontari.

Il corpo locale svolge la propria attività su un territorio molto vasto che comprende il Castanese e il Legnanese e, in zona, è quello che compie più interventi: 652 nel 1999, 670 nel 2000.

Un secolo di storia dunque ha dato forma ai pompieri locali al punto che oggi è un motivo di onore far parte dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Inveruno: questo spiega come ci siano ancora tanti volontari.

Intanto, in mezzo a mille difficoltà tecniche ed economiche, come succede sempre in tutte le attività di volontariato, il corpo di Inveruno è cresciuto continuamente in organizzazione, numero dei vigili, numero di mezzi e stima da parte della popolazione.

Attualmente, l’ufficiale comandante è il geom. Mauro Colombini, che ha saputo raccogliere giovanissimo una eredità tanto impegnativa e carica di responsabilità.

INTERVENTI DISTACCAMENTO VIGILI DEL FUOCO INVERUNO 2006/2008


RESPONSABILI

Presidente: Colombini Mauro
Segretario: Riccardi Paolo

PER INFORMAZIONI:

Distaccamento Vigili del Fuoco: 02 9787022
Mauro Colombini: 02 9787458

ORARIO E LUOGO DI RITROVO:

Il distaccamento dei vigili del fuoco di Inveruno è in via Lazzaretto 5 tel. 02 9787022.
[torna in alto]